Articoli

Yacouba Sawadogo, l’uomo che ha fermato il deserto, vince il Nobel alternativo

Dice di avere 70 anni (dichiarazioni del 2016) ma è un numero calcolato sulla base dei raccolti agricoli. Sono circa 30 anni che lotta contro il deserto. Yacouba non è stato sempre un agricoltore. I genitori lo mandano a studiare lontano da casa, poi la terra lo richiama a gran voce e così torna per ridare agli africani i suoli che il deserto e la siccità strappano via inesorabilmente, gli stessi africani che per paura del cambiamento spesso poi lo ostacoleranno.

Una storia che richiama quella dei protagonisti di Generazione Boomerang e che ha il lieto fine dell’assegnazione del Right Livelihood Award 2018, il Nobel Alternativo, che sostiene le persone coraggiose e le organizzazioni che offrono soluzioni visionarie ed esemplari per risolvere problemi globali.

E’ a uomini come Yacouba Sawadogo, l’uomo che sta dedicando la sua vita a fermare il deserto, piantando alberi là dove prima c’era solo terra arida, che tutti noi dovremmo ispirarci

La sua storia è qui